Salute allo Specchio

Come nasce "Salute allo Specchio"

Il progetto "Salute allo specchio" nasce nel 2013 dalla collaborazione tra l'Ospedale San Raffaele di Milano (nello specifico, il Servizio di Psicologia Clinica e della Salute, diretto dal Prof. Lucio Sarno, l'Unità Operativa di Ginecologia e Ostetricia, diretta dal Prof. Massimo Candiani, il Dipartimento di Oncologia Medica, diretto dal Dott. Luca Gianni), l'Università Vita-Salute San Raffaele e l'Associazione Volontari Ospedalieri di Segrate Onlus.

L'obiettivo generale del progetto è quello di promuovere il benessere e la qualità di vita delle pazienti di sesso femminile con una patologia oncologica in corso di trattamento attraverso la realizzazione di un intervento di supporto volto a fornire consigli e suggerimenti per affrontare i cambiamenti legati alle terapie e a prendersi cura del proprio aspetto durante i mesi della malattia e delle cure.
In particolare l'insegnamento di tecniche e strategie per gestire dal punto di vista estetico gli effetti collaterali dei trattamenti (chirurgici, chemioterapici, radioterapici), consentirà di migliorare la qualità di vita percepita, il benessere, l'adattamento alla malattia e alle cure, favorendo lo sviluppo delle risorse individuali e riducendo gli stati ansiosi e depressivi.

Fase I: gli incontri 2013 - 2014

"Salute allo specchio" consiste in una serie di incontri di gruppo cui partecipano psicologi, professionisti di area estetica (una stilista, una truccatrice professionista, un'esperta di estetica oncologica) e volontari AVO Segrate. A fine 2013 il Progetto è stato appoggiato, nel terzo ciclo di incontri, anche dalla ditta Gerard's di Provaglio d'Iseo.

Il progetto ha proseguito con successo il suo cammino terminando gli incontri, che hanno avuto un finanziamento economico da AVO Segrate, il 25 giugno 2014, senza aver perso la sua carica di positività sia da parte delle pazienti che dei volontari coinvolti, confermando la validità delle scelte effettuate per quanto concerne le modalità adottate e i contenuti del supporto fornito.

logo-sasLa omonima Onlus Salute allo Specchio, (www.saluteallospecchio.it) creata da medici e psicologi dell'ospedale San Raffaele e dell'Università Vita Salute per proseguire il cammino del progetto originario, ha ripreso in autunno gli incontri che hanno come sempre visto la partecipazione attiva dei volontari AVO Segrate dedicati.

Fase II: 2014 - 2015  Salute allo Specchio - "Non di solo trucco"

Il Consiglio Direttivo di AVO Segrate ha approvato il nuovo progetto: Salute allo Specchio "Non di solo trucco", con l'intenzione di supportare ancora una volta un'iniziativa che ci si augura possa, in un futuro non troppo lontano, diventare parte integrante delle cure offerte ai pazienti.

In questa seconda fase, l'obiettivo generale è quello di promuovere e mantenere nel tempo il benessere e la qualità di vita delle pazienti che hanno già partecipato agli incontri di "Salute allo Specchio", attraverso la realizzazione di incontri di gruppo in cui, ritrovando gli operatori e le pazienti con cui è stata condivisa la precedente esperienza (o che l'abbiano vissuta in tempi diversi), sia possibile coltivare il legame allora creato e ritrovare quella dimensione di contenimento, tolleranza e solidarietà che favorisce la possibilità di espressione di sé e di condivisione/elaborazione delle proprie emozioni, in funzione dell'evoluzione della propria condizione medica e della propria storia personale.

Il 27 ottobre 2014 ha preso quindi avvio la seconda fase del progetto, sostenuto economicamente da AVO Segrate, "Salute allo Specchio: non di Solo Trucco", con un emozionante incontro con tante delle partecipanti dei cicli precedenti, cui ha fatto seguito il 12 novembre 2014 e l'11 febbraio 2015, una conferenza, aperta a tutti i pazienti oncologici dell'Ospedale, che ha trattato il tema dell'alimentazione, uno degli ambiti nei quali le partecipanti a Salute allo Specchio hanno manifestato la necessità di maggiore informazione e chiarimenti. Per maggiori informazioni sulle conferenze www.saluteallospecchio.it

Progetto pilota: Il Gusto per la mente - maggio 2015

Il 18 maggio 2015 inoltre ha avuto luogo "Il gusto della mente", un incontro tra il dottor Stefano Erzegovesi, specialista in psichiatria e scienze dell'alimentazione presso San Raffaele Turro, e una trentina di signore che già avevano partecipato agli incontri della Fase I del progetto.
A seguire le pazienti sono state suddivise in piccoli gruppi (6/7 persone) e sono diventate promettenti chef, cimentandosi, in ospedale, nella preparazione pratica di un pasto con ingredienti sani e cotture che li preservassero.
A settembre riprenderanno gli incontri di cucina con chi ancora non ha potuto partecipare, e speriamo davvero che, vista l'ottima riuscita di questo incontro pilota, il Progetto "Il gusto per la mente" possa essere riproposto in maniera continuativa come parte dell'umanizzazione delle cure oncologiche.

 

Fase III: 2015 - 2016  Salute allo Specchio - A piccoli passi in Ospedale

Un aspetto delicato messo in luce dalle pazienti di Salute allo Specchio riguarda la difficoltà di gestire la malattia e le terapie in famiglia; il cancro, infatti, non impatta solamente sulla vita del paziente, ma irrompe nell'esistenza dell'intero nucleo famigliare, alterandone l'equilibrio e la progettualità.
Per questo motivo, uno degli aspetti più stressanti per una mamma che si imbatte in una patologia oncologica, è la comunicazione della diagnosi ai propri figli. Gestire la lontananza da casa, gli sconvolgimenti fisici come la caduta dei capelli, il malessere legato alle terapie e l'evoluzione della malattia, sono motivo di grande preoccupazione quando ci si deve occupare di una famiglia.

Da questi presupposti nasce l'idea del progetto "Salute allo specchio: a piccoli passi in Ospedale", finalizzato a fortificare le risorse che la mamma possiede e a fornire delle strategie di gestione del problema adeguate per fronteggiare i principali ostacoli che la malattia e le terapie oncologiche comportano, sollevandolo dal gravoso compito di gestire in solitudine questi aspetti nella relazione con i propri figli.

Il progetto si rivolge alle pazienti mamme di Salute allo Specchio interessate da una patologia oncologica in corso di trattamento, ed avrà come beneficiari anche i loro figli (circa 3-11 anni).

La Rassegna Stampa e i Convegni 

10 set 2014 - Articolo e Video su D.repubblica.it

09 set 2014 - Articolo su Milanoonline.com

09 set 2014 - Articolo su Notizie.tiscali.it

09 set 2014 - Articolo su Salute Domani

09 set 2014 - Articolo su Salute H24

sett 2014 - Articolo su Corriere della Sera - corriere.it

13 ago 2014 - Incontro presso l'Ospedale Papa Giovanni XXII di Bergamo

11 dic 2013 - Video e articolo relativo al terzo incontro su Repubblica.it  

27 mag 2013 Video e articolo del primo incontro

 

Joomla templates by a4joomla